Gli ordini effettuati dal 16 Dicembre al 3 Gennaio 2019 potranno subire qualche ritardo nella consegna.
Image

I nostri ingredienti

Alcune curiosità che forse non sai sulle fragole

Quando si pensa a Maggio non si può fare a meno di pensare alle fragole: rosse, succose, profumate delizie di stagione ideali da gustare durante la colazione, ma anche come spuntino o a fine pasto.
Ma prima di portarle in tavola, non sei curioso di conoscerle un po' meglio?
Ecco qui allora alcune cose che forse non sai sulle fragole.

 

Fanno parte della famiglia delle rosacee
Le fragole sono un falso frutto che appartengono alle piante del genere Fragaria e la polpa rossa che ci piace tanto non è in realtà il frutto, ma un’infiorescenza ingrossata. I veri frutti sai quali sono? I piccoli puntini neri che comunemente vengono chiamati semi. 

Sono una pianta perenne
Se acquisti una pianta di fragole sappi che si tratta di una pianta perenne. Cosa vuol dire? Vuol dire che ne pianti una ora, non è detto che dia frutti immediatamente, ma che rimarrà produttiva per circa 5 anni.

Origini misteriose ed antiche
Le origini di questa pianta non sono ben definite. Alcuni credono sia originaria dell’arco alpino europeo, secondo altri invece la pianta sarebbe stata portata nel vecchio continente dal generale francese Frézier, di ritorno dal Cile.

Credenze sulle fragole
Sembra che gli antichi romani attribuissero alle fragole poteri medicinali. Le usavano per tutto: per trattare la febbre, il mal di gola, l’alitosi, i cali di pressione, le infiammazioni e i calcoli renali.

Di fragole ne esistono di diversi colori
Di fragole ne esistono diverse tipologie, anche se quella più diffusa e amata è la fragola rossa. Tuttavia nell’alta gastronomia si trova anche la fragola verde con un gusto che ricorda quello dell’ananas e che ben si sposa con pietanze salate. 

Sono un concentrato di vitamina C
Ebbene sì..le fragole hanno più vitamina C delle arance. Infatti superano gli agrumi con una presenza vitaminica di 54 mg ogni 100g ;)

Hanno innumerevoli proprietà nutrizionali
Oltre ad essere un concentrato di vitamina C, le fragole sono ricche di antiossidanti così come di fibre. Inoltre essendo composte di acqua al 90%, le fragole riescono ad idratare l’organismo senza appesantirlo con troppe calorie.

Esiste un museo delle fragole
In Belgio c’è il Musée de la fraise dove gli appassionati possono scoprire le caratteristiche delle fragole e la loro storia.  

 

Cosa preparare con le fragole?
Puoi decidere di mangiare le fragole così come sono. Per conservarle fresche, lavale e taglia via il gambo se decidi di mangiarle subito. Se invece le tieni in frigo per alcuni giorni, aspetta fino a quando non le mangi per pulirle. Il risciacquo accelera il deterioramento.
Puoi decidere anche di realizzare una buonissima crostata o crostatina alla fragola, per assaporarne la stagionalità. Se il tempo è tiranno e non hai modo di preparare una crostatina fai da te, puoi optare per una Crostatina Fragola & Lampone: farcite con una delicata confettura alla fragola e lampone, sanno ricreare sapori vivaci e intensi, assaporando ad ogni morso il gusto ricco ed autentico del biologico.
Ma puoi anche optare a fine pasto per un tiramisu’ alle fragole senza glutine e senza latte.


Scopri qui la nostra versione >>

 

Sei pronto a portare a tavola questo frutto di stagione?