Image

I nostri ingredienti

Tutti i dubbi sul biologico a cui non hai mai avuto risposta

Oggi sempre più si sente parlare di biologico, ma ti sei mai fermato a pensare: ma cosa vuole dire bio? Questo prodotto è davvero biologico?

Beh, ecco qui una serie di interrogativi a cui abbiamo cercato di dare risposta.

 

La storia del biologico…

Il primo concetto di biologico nacque almeno 100 anni fa da pionieri con una visione ben precisa: di fondo c’era la volontà di creare connessioni tra il nostro stile di vita, il cibo che mangiamo, il modo in cui produciamo, la nostra salute e quella del pianeta. E’ a partire dagli anni ’70 che il biologico fu regolamentato nel dettaglio. Un biologico oggi che si sta diffondendo e sempre più volto a una sostenibilità autentica e inclusiva.

 

Che cosa vuol dire prodotto biologico?

Un prodotto si definisce biologico quando è ottenuto secondo le norme dell’agricoltura biologica o come dice la normativa europea: “ottenuto medianti procedimenti atti a garantire la persistenza dell’integrità biologica e delle qualità essenziali del prodotto in tutte le fasi della catena di produzione”.

Un prodotto biologico può essere definito tale quando è composto da almeno il 95% degli ingredienti di origine agricola biologica sul totale degli ingredienti di origine agricola.

 

Partiamo dal principio…cosa vuol dire agricoltura biologica?

L’agricoltura biologica è un sistema di coltivazione che promuove la produzione di alimenti nel rispetto della natura, delle piante, degli animali e del paesaggio.

I principi base di questo approccio vanno ben oltre l’assenza di prodotti chimici di sintesi (fertilizzanti, diserbanti, insetticidi, anticrittogamici) e il divieto di organismi geneticamente modificati (OGM). Infatti nella produzione biologica di alimenti, l’azienda agricola è un sistema integrato che svolge una funzione sociale e che si compone di diversi elementi: suolo destinato alla coltivazione, colture presenti, ciclo della sostanza organica, allevamento di animali, ambiente naturale, flora e fauna del territorio.

Lavorare la terra secondo il metodo dell’agricoltura biologica significa essenzialmente utilizzare una tecnica di coltivazione e un modo di produrre cibo che rispetta i cicli di vita naturali.

 

Chi ti garantisce che un prodotto sia veramente biologico?

Una volta che il prodotto lascia l’azienda agricola compie altri passaggi prima di raggiungere la tua tavola: ciascuno comporta lo stesso grado di controllo e certificazione da parte di organismi espressamente autorizzati dal Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali.

In una filiera corta, i passaggi dalla materia prima al prodotto finito, sono pochi, come suggerisce il nome stesso, ed è sottoposta agli stessi rigorosi controlli in ogni step.

Come previsto dalla normativa europea (in particolare i regolamenti CE n. 834/2007 e n. 889/2008, che dettagliano gli aspetti tecnici della produzione, dell’etichettatura, del controllo e che valgono anche per i prodotti importati), la certificazione biologica copre tutti i livelli della filiera produttiva. A tutela del consumatore, non solo chi produce, ma anche chiunque venda prodotti marchiati come biologici (freschi o trasformati, in campagna, all’ingrosso o al dettaglio), infatti, deve essere sottoposto al controllo, con ispezioni in loco. Ogni organismo ha un proprio codice che viene riportato sull’etichetta del prodotto insieme al logo biologico dell’Unione europea.

 

Chi certifica il biologico? E a quali controlli sono sottoposti i prodotti Germinal Bio?

In Europa ogni Stato membro ha incaricato autorità pubbliche e organismi di controllo privati ad eseguire rigorose ispezioni, operando sotto la supervisione o in stretta collaborazione con le autorità centrali.

Lo Stato membro attribuisce a ogni ente addetto al monitoraggio un codice identificativo diverso, che viene poi riportato sull’etichetta di ciò che compriamo. Il codice indica che il prodotto acquistato proviene da un’azienda ispezionata da un organismo di controllo, che garantisce il rispetto della regolamentazione per i prodotti biologici. Nel nostro Paese gli organi che possono effettuare i controlli e rilasciare la certificazione delle produzioni biologiche sono autorizzate dal Ministero delle Politiche agricole e forestali e sono sottoposti, a loro volta, al controllo dello stesso ministero e delle Regioni.

Schema_certificazione_OFOM_ITA
Fonte: FederBio

Lo sapevi che ogni organizzazione ha delle piattaforme che anche tu puoi consultare e vedere le aziende certificate? 😉

Vuoi sapere come noi di Germinal Bio garantiamo il biologico?

Produciamo biologico da 40 anni e da sempre ci impegniamo a garantire il gusto autentico del biologico.

Come? E’ semplice:

  • lo garantiamo attraverso rapporti di fornitura duraturi con fornitori che operano nel biologico da sempre con professionalità;
  • collaboriamo e abbiamo creato sinergie con i fornitori per garantire la qualità delle materie prime;
  • controlliamo la filiera agricola certificata da ente terzo;
  • Il nostro team di Controllo Qualità esegue campionamenti nel rispetto del copioso piano di analisi per garantire ad esempio l’assenza di contraffazioni o frodi, il rispetto della dichiarazione allergeni (es: glutine, latte, uova, …), l’ottemperanza alla produzione biologica e alla normativa vigente (es: analisi microbiologiche e chimico-fisiche).
  • Oltre 5000 analisi annue effettuate da laboratori esterni accreditati su materie prime e prodotti finiti.

La nostra missione è: Nutrire la tua salute…con gusto!

 

La prossima volta, vedremo insieme come leggere l’etichetta dei prodotti biologici.