Gli ordini effettuati dal 16 Dicembre al 3 Gennaio 2019 potranno subire qualche ritardo nella consegna.
Image

I nostri ingredienti

Proprietà dei ceci, semplici e sorprendenti

Le proprietà dei ceci sono tante e molto interessanti: ecco perché è il terzo legume più coltivato al mondo (dopo soia e fagioli). Oltre ad essere ricco di vitamine (in particolare la vitamina C), sali minerali, proteine, acidi grassi e fibre è anche incredibilmente gustoso, davvero speciale in cucina grazie ai suoi molteplici usi.

Le proprietà nutritive dei ceci: di cosa stiamo parlando?

Le proprietà benefiche dei ceci sono davvero interessanti, conosciute ormai da centinaia e centinaia di anni. Le prime piante selvatiche di questo speciale legume sono infatti originarie della Turchia e sono state coltivate per la prima volta durante l’Età del Bronzo.

Da qui, il legume diventa in breve tempo un alimento molto utilizzato da Egizi, Greci e Romani, fino arrivare ad oggi. Se parliamo di ceci, devi sapere che ne esistono due varietà principali:

  • Kabuli= è la variante occidentale, la più utilizzata nel nostro continente. Per quanto riguarda il suo aspetto, è abbastanza grande e di un beige tenue;
  • Desi= ecco la variante orientale. Rispetto alla prima è di dimensione ridotta e di un caratteristico colore rossastro;

Ovviamente esistono anche moltissime varietà locali, con sapori, dimensioni e colori tutti diversi (ci sono anche quelli neri!). Ma vediamo le proprietà dei ceci che devi assolutamente conoscere:

  • Ricchi di proteine: i ceci rappresentano una preziosissima fonte di proteine vegetali;
  • Un pieno di fibre: questi legumi sono anche una buona fonte di fibre, che possono favorire il benessere del nostro intestino. Una piccola curiosità: i ceci neri ne contengono quasi il triplo rispetto a quelli che tutti conosciamo;
  • Ferro, ferro, ferro: questi legumi sono un vero tesoro di ferro;
  • Glutine? No grazie: i ceci non contengono glutine e sono quindi perfetti per le diete gluten free!

ceci-cotti

I ceci li puoi trovare in tanti modi!

I ceci che si possono trovare in vendita sono di diverso tipo. Partiamo da quelli più autentici, ovvero i ceci secchi. In questo caso vediamo il legume nella sua più totale naturalità.

Si passa poi ai ceci già cotti, morbidi e facili da usare anche se spesso contengono sale e altri elementi (meglio quelli bio al naturale).

Altra cosa interessante è la farina di ceci, una farina senza glutine che si può utilizzare per tantissime preparazioni diverse. Forse non lo sai, ma anche nella nostra tradizione culinaria abbiamo alcuni piatti a base di questa farina: la famosa farinata di ceci ligure e le irresistibili panelle siciliane.

 

Come si cucinano i ceci?

Cucinare i ceci in modo corretto è facile, basta solo tenere a mente alcune regole per la buona riuscita di qualuque ricetta tu decida di preparare.

La cottura dei ceci deve cominciare in acqua fredda non salata affinché i ceci possano conservare la loro tenerezza, e poi continuare con una lentissima bollitura, per evitare che risultino duri una volta pronti e di perdere le loro proprietà nutritive. Il sale e gli altri

condimenti, invece, vanno aggiunti al termine della cottura dei legumi.

 

Una ricetta semplice con i ceci

I ceci sono l'ingrediente base dell'hummus, ma sono perfetti anche per insalatone, per zuppe e paste oppure per burger e polpette. Questi legumi, cotti e frullati, sono ottimi per prepare delle polpette da servire come aperitivo o come secondo piatto.

Una volta cotti e frullati, i ceci raggiungono quella consistenza perfetta per essere lavorata con le mani fino a modellare una pallina perfetta e buona, ricca di proteine vegetali e fibre. Potrai anche divertirti a preparare salse e creme in cui intingerle.

Non sempre si ha il tempo di preparale da sé e per assaporare il gusto autentico, genuino e salutare dei ceci e assimilarne tutti i valori nutrizionali, le Polpette Ceci e Fagioli Neri Germinal Bio sono la soluzione perfetta. Puoi esaltarne il

gusto con un filo di Olio di semi di sesamo Germinal Bio. Sono perfette anche se servite con la salsa tarator, una delicata combinazione di thaini, aglio, sale e succo di limone.

 

Manca una piccola curiosità sui ceci…

Il loro nome latino, Cicer Arietinum, ha un’origine davvero particolare.

Cicer deriva infatti da un antico parente di Cicerone, famoso per avere sul naso una verruca a forma, appunto, di cece. Arietinum deriva invece dalla forma tipica del legume, molto simile al profilo di un ariete.

Ora che conosci tutte le proprietà dei ceci, non ti resta che viverle!